articoli

Pagina

The man in the high castle: qualunque sia il prezzo

Screen Shot 2017-07-02 at 12.33.38

In English: Whatever the cost

[Pubblicato su Inkroci ISSN 2282-2283 per la rubrica Problemi d’identità seriale]

Eppure può essere utile, forse indispensabile, fare uno sforzo d’immaginazione e provare a porre la propria individualità in un sistema totalitario e domandarsi: da che parte starei? Cosa sarei disposto a sacrificare? Ma anche: che cosa giudico inaccettabile? Quante sofferenze posso veder imposte ad altri esseri umani prima che la mia coscienza venga scossa? Quante ingiustizie posso tollerare per mantenere il mio stile di vita, il mio amore, la vita dei miei cari?

*

Quindici Milioni di Meriti (Black Mirror): senza lieto fine

Screen Shot 2017-07-02 at 12.34.18In English: With no happy ending

[Pubblicato su Inkroci ISSN 2282-2283 per la rubrica Problemi d’identità seriale]

Finito di ‘lavorare’ (ed è importante notare che il lavoro in questo sistema chiuso è completamente inutile, serve solamente a guadagnare denaro per portare avanti il sistema stesso) i personaggi tornano ai loro cubicoli dotati di letto, bagno ma soprattutto schermi che ricoprono tutte le pareti. Qui possono riesumare le attività d’intrattenimento virtuale che svolgevano sulla bicicletta.
In questo sistema chiuso la funzione degli esseri umani non pare molto diversa dalla funzione delle biciclette, sono ingranaggi che si muovono per far funzionare il sistema stesso, un sistema che si autoalimenta e auto limita.

*

Sense8: un invito gentile alla tolleranza

02_PROBLEMI-D0IDENTITA-SERIALE_Sense8-203x300In english: Sense8: a gentle invitation to tolerance

[Pubblicato su Inkroci ISSN 2282-2283 per la rubrica Problemi d’identità seriale]

“Sono qui” è la prima battuta del primo episodio e determina il punto focale della serie: non siamo soli. I sensates percepiscono uno le emozioni dell’altro; condividono gioia, dolore, ansia, entusiasmo, urgenza.

 

*

01_B_PROBLEMI-DIDENTITA-SERIALE_Mr.-Robot_realtà-identità-e-sistema-214x300Mr. Robot: realtà, identità e sistema

In english: MR. ROBOT: REALITY, IDENTITY AND SYSTEM

[Pubblicato su Inkroci ISSN 2282-2283 per la rubrica Problemi d’identità seriale]

La serie televisiva Mr. Robot presenta allo spettatore un sistema che erode la realtà e l’identità. Con questo articolo voglio indagare il rapporto tra identità e consumo nel sistema capitalistico distopico proposto dalla serie e considerare la possibilità di unosvuotamento identitario connesso a questi elementi.

*

Screen Shot 2016-07-20 at 09.17.12SIX FEET UNDER E LA NARRAZIONE DEL LUTTO

[Pubblicato su Philosophy Kitchen ISSN 2385-1945]

Siamo a Los Angeles, nella funeral home della famiglia Fisher: la serie tv si apre con la morte del patriarca e prosegue con il cordoglio dei familiari e con le loro diverse reazioni al lutto.

*

real-world-by-natsuo-kirinoL’incomunicabilità del concetto di morte nella società delle ICT. Analisi semiotico-filosofica di Real World di Natsuo Kirino.

[Pubblicato su Critica Impura]

Real World di Natsuo Kirino è un testo interessante al fine dell’indagine semiotica in quanto presenta una serie di problematiche relative alla comunicazione quotidiana e nell’affrontare il lutto.

*

philip-k-dickDistopia e apocalisse del sé: “Scorrete Lacrime, disse il poliziotto” di Philip K. Dick

[Pubblicato su Critica Impura]

Prendendo in considerazione semioticamente un testo come Scorrete lacrime, disse il poliziotto di Philip K. Dick, risulta impossibile non imbattersi in alcuni grandi nodi problematici e affrontarli in senso critico.

Rispondi/Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...