LIV 54 .: 9 :. Kiss and fly

Standard

Novembre, foglie giganti cadute sul viale, coriacee, brune, come cartocci della pizza fritta.

Livia era appena uscita di casa, aveva chiuso la porta e alzato la testa dalla sciarpa rossa per dare un’occhiata a dove aveva parcheggiato la macchina. Il cappotto color cammello sfumava nel grigio ghiacciato dell’atmosfera.

Tolse un guanto per telefonare mentre si incamminava.

<< Manuel? Buondì! Ciao… >>

<< Ciao amore! stai andando al lavoro? che tempo fa lì? >>

<< Fa freddino, tira vento. Stasera allora arrivi alle otto? >>

<< Sì, ho fatto il check-in un minuto fa, stasera alle otto arrivo. >>

<< Vengo a prenderti ok? esco da lavoro e vengo in aeroporto ce la faccio benissimo. >>

<< Sicura? posso prendere l’aerobus e poi mi vieni a prendere solo lì in stazione. >>

<< Davvero, vado bene, tu pensa solo a prendere la valigia e io ti aspetto al kiss and fly. >>

<< Va bene. Ti ho preso un regalo sai? è una stupidata ma è carina, spero ti piaccia. >>

<< Grazie… Anch’io ho una sorpresa, una news! >>

<< Dimmi! cosa? >>

<< Te lo dico stasera, appena ci vediamo. >>

<< Dai… >>

<< Sì sì, stasera. Ora mi metto in macchina e vado, se no faccio tardi. >>

<< Ma telefonavi fuori? Non prendere freddo. >>

<< Fa bene una boccata d’aria! Ci vediamo presto… Ah, e poi ceniamo a casa anche se sarà tardi? >>

<< Sì, ceniamo a casa. >>

<< Ok, a presto! >>

<< Bacio! Ciao. >>

<< Ciao ciao! >>

 

Faceva ancora più freddo di sera. Aveva riacceso la macchina per scaldarsi i piedi, guardava dal finestrino i locali illuminati degli Arrivi e la gente affaccendata con le valigie che andava e veniva dalle porte a vetri. Mancava poco, ormai Manuel sarebbe arrivato.

Eccolo, trolley e stanchezza. Una shopper di carta lucida in mano. Riconobbe Livia che salutava uscendo dalla portiera di guida.

Bacio di rito al kiss and fly.

<< Allora la news? >>

Lei prese un respiro veloce e rispose:

<< Vengo a lavorare qui! >>

<< Qui? qui dove? >>

<< In aeroporto, qui! mi hanno presa all’ufficio reclami, anche per le pratiche internazionali. >>

<< Wow che sorriso! >> la abbracciò

<< E c’è la flessibilità di qualche ora per coprire i turni, perciò… chiedendolo una settimana prima, posso mettermi gli orari per coincidere coi tuoi voli. >>

<< E se perdo la valigia ci pensi tu! >>

<< Sì sì! te la ritrovo anche a Taiwan! >>

<< Quando cominci? >>

<< Il due di Gennaio. Dai andiamo verso casa adesso, ho una gran fame. >>

Manuel caricò il trolley in baule e salì in auto pensieroso:

<< Quando hai consegnato le dimissioni? >>

<< Ho dato le dimissioni in tempo, sarò a casa questo Natale. >>

<< No… no, no! ho un sacco di punti sulla card dei voli, sarai a New York questo Natale! >>

 

Img: Arrivals by Catherine-Elenore

 

Rispondi/Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...