LIV 54 .: 5 :. Patatine fritte

Standard

Livia arrivava a passi svelti per attraversare la strada e infilarsi nel dehor del bar.

Occhi stanchi, ma un sorriso per l’amica, un saluto felice agitando le chiavi della macchina dimenticate incagliate fra le dita.

Il caschetto di capelli biondo cenere, spartito sulla sinistra, le scendeva spesso sul viso quando camminava. Quella piega casuale accentuava la linea degli zigomi che, purtroppo, nel complesso discendeva, sotto le occhiaie. Non esagerate, ma con quella luce dei lampioni, alta, e il verde dei led che incorniciavano il bancone dei cocktail, si vedevano.

<<  Ciao cara! >> disse lasciando scivolare la borsa dalla spalla per appenderla allo schienale dello sgabello accanto ad Andrea.

<<  Ehii bella, come stai? >>

<< Non c’è male >>

<< Dai che è venerdì sera! >>

<< Sì… >> sempre di corsa, dai e dai e ti sfinisci voleva dire ma si era fermata.

Andrea ordinava da bere. Meno male.

Oggi c’erano state le mega urgenze di fine mese, il cliente che non capiva un accidenti, la scadenza sforata, le spunte sulla lista, la nuova lista, il mucchio della posta spostata sull’agenda del lunedì.

<< Pronto? ci sei, a che pensi? >>  le chiese Andrea con lo zampino nella ciotola dei tacos.

<< Aah, niente al solito fritto misto di lavoro >>

<< Quand’è che ti prendono uno schiavo? così ti rilassi un po’ >>

<< Ma non so, uno stagista dici… potrei chiederlo… >>

<< Sì sì uno stagista bellino come quello lì che ne dici? >> e le accennò un tipo, viso liscio capelli corti all’altro lato del banco, Corona e fetta di limone, che annuiva ridendo a un amico. Bene, ora è davvero venerdì sera, penso Liv mentre rideva.

Ordinò patatine fritte.

Si aggrappò coi tacchi al poggia piedi dello sgabello e appoggiò l’avambraccio sul vetro del banco. C’erano l’e-commerce che Andrea voleva aprire e il viaggio a New York che dovevano assolutamente fare. Prima o poi, a Natale. E domani intanto si va insieme al mare, che è ancora estate, fa caldo e il gelato più buono è quello alle fragole.

 

Img: ufficio vista mare by nasht-01

Un pensiero su “LIV 54 .: 5 :. Patatine fritte

Rispondi/Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...