LIV 54 .: 4 :. La combinazione per uscire

Standard

L’armadio stava aperto davanti al letto e la fissava. Gli abiti fitti spalla a spalla sembravano tutti ugualmente invitanti ma non adatti alla giornata. Non sapeva cosa mettersi. Erano cinque minuti che guardava nell’armadio i vestiti appesi, ne aveva presi fuori due, sfilati dalle grucce, quasi li provava, ma niente, li rimetteva dentro. Non c’era combinazione che funzionasse. Altri cinque minuti e sarebbe arrivata sicuramente tardi in ufficio, era ora di decidersi. Ma non sapeva assolutamente cosa mettersi. Trovare la combinazione. Come un ladro di banche davanti al caveau con il tempo contato, l’impressione di avere quasi sentito click ma ancora niente fra le mani.

Alla fine uscì, vestita. Giornata velata e afosa.

L’orologio digitale del cruscotto, a cifre arancioni, le scrisse impietoso 8:05. Il condizionatore era già attivo e, come la chiave girò in fondo, sbuffò di ventola al massimo.

Stasera birretta con Andrea.

Voglio andare al mare domani, la invito. Due lettini a riva per favore, e già che siamo al bar un caffettino?

Pulirò casa domenica.

Quella mattina lasciava spenta l’autoradio.

Manuel sarebbe tornato martedì sera. Valigia piena di vestiti da lavare. Era il suo ragazzo, era spesso in trasferta. La lavatrice la sapeva fare anche lui, certamente, ma le sembrava brutto non essere lei a sistemargli i panni.

Guidava scalza, perchè i sandali alti una volta le erano quasi sgusciati dal pedale e da allora temeva di fare un incidente coi tacchi.

Il parcheggio era più pieno del solito e sostare verso il fondo le costò un ulteriore minuto di ritardo.

Rispondi/Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...