Leandra / Personaggio / Grifo: La guerra di successione

Standard

[Grifo]

Non sapeva come comportarsi. Era innegabilmente ubriaca e faceva caldo, tanto che i capelli biondi le si appiccicavano alla testa facendola sembrare, pensava, come una specie di pulcino bagnato. Eppure era di buon umore, voleva bere ancora, mangiare un boccone, sedurre quell’uomo e vedere cosa sarebbe successo. La locanda era grezza ma non sporca, di quelle che le andavano più a genio.

Poi un bardo di passaggio, vestito di stracci colorati, iniziò a suonare una melodia triste su un flauto di legno, dando prova di grande maestria. Allora Leandra si quietò, ascoltava il succedersi di note malinconiche e pensava, così, all’improvviso, alla sua cara compagna Amanda che non vedeva da tanti anni, al giovane che aveva amato e perduto e alla famiglia mai conosciuta. Guardava quell’uomo alto e bello in abiti da esploratore e pensava che no, forse non era dell’umore migliore per un approccio di quel tipo. Perché in quel momento avrebbe voluto sedersi al suo tavolo, ordinare molto rum, raccontargli la propria vita e ascoltare la sua, poi andare in camera e fare l’amore dolcemente, poi continuare a farlo per qualche mese, poi sposarlo e fare dei bambini. No, decisamente non era serata per un approccio di quel tipo.

bard_the_bowman_by_evankart-d706m98

Image: Bard the Bowmanby evankart

Un pensiero su “Leandra / Personaggio / Grifo: La guerra di successione

Rispondi/Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...