Ibrido_sinossi

Standard

mirror_by_25kartinok-d5bpc2hLa storia prende avvio da Lara, giovane donna fragile e reduce da un passato di reclusione e psicofarmaci ma dotata di un enorme potere, che con un rituale alchemico accetta nella sua mente un abominio per poter originare l’Ibrido dissolvendo il Mondo Specchio e il Mondo Umano in un tutt’uno.

Un anno dopo:

Vera si trasferisce a Torino per studiare e prende una camera nell’appartamento di Lucia, che non fa mistero della sua religiosità pagana.

A Torino, in una fredda e innevata giornata d’inverno, incontrano Telemaco mezzo congelato nella Dora. Lo portano a casa e lo accudiscono finché non torna in sè: è un giovane proveniente dal Mondo Specchio, appartenente a una grande casata, che riconosce in Vera la giovane tatuata della profezia.

Quando l’Ibrido sarà generato verrà una giovane marchiata dal fato.

Avrà occhi per vedere ma nulla saprà dei mondi, e a tutti, amici e nemici, rimarrà ignota.

Eppure è colei che porterà ordine nel caos.

Telemaco le avverte che l’abominio, tristemente noto nel Mondo Specchio, e la sua alleata umana sono a conoscenza della profezia e stanno cercando Vera per distruggerla. Lui ha organizzato una resistenza contro l’abominio e la sua alleata umana e vuole che si uniscano a lui.

Vera e Lucia devono lasciare l’appartamento e decidono di chiedere consiglio a Delia, nonna di Lucia, che fa una vita ritirata in montagna ma sa molte cose e raccontava a Lucia fiabe del Mondo Specchio quando era piccola. Nonna Delia rivela di essere stata una Scolta, una strega a guardia delle porte tra il Mondo Specchio e il Mondo Umano, prima che tutto diventasse sfumato e la congrega si scioglesse. Conferma le informazioni di Telemaco sulla profezia e sull’avvento dell’Ibrido invitando le ragazze a giocare la loro parte negli eventi che stanno per svolgersi.

Lara, nel frattempo, vive con la sua corte in collina, nella grande villa dello zio alchimista. Cerca di adattarsi alla presenza dell’abominio nella sua mente e di mantenere un equilibrio tra l’Ibrido, il mondo che ha generato, e le brame di potere degli uomini che la circondano. Sua alleata è Marta, la vecchia strega che l’ha cresciuta e che l’ama come una madre. Un giorno, frustrata dalla sua corte e ricordando una promessa dello zio, gli chiede di poter frequentare l’università.

Vera e Lucia decidono di seguire Telemaco. Il quartier generale della resistenza è a Porta Palazzo, in un edificio fatiscente. Dopo i primi tempi Lucia diventa la strega della resistenza e s’impegna a costituire una congrega. Vera, invece, ignorando le proteste di Telemaco che teme per sua incolumità decide di tornare in università e incontra Lara.

Lara non riconosce in Vera la giovane della profezia, ma Vera riconosce Lara come alleata umana dell’abominio. Riuscendo a vincere il panico sostiene una conversazione dicendo di provenire da una famiglia di veggenti. Lara l’invita a unirsi alla sua corte, perché sente il bisogno di avere accanto un’amica.

Vera decide di accettare l’invito di Lara e infiltrarsi nella sua corte. Qui però si rende conto che Lara è sì lunatica e troppo potente, ma anche fragile e viene sfruttata dalla sua corte e in particolare dallo zio assetato di potere. Vera smette di mandare informazioni a Telemaco e decide di schierarsi dalla parte di Lara.

Quando la resistenza attacca la corte Telemaco rimane ucciso mentre Vera, Lucia e Lara giungono a una comprensione reciproca.

Lara però ospita ancora l’abominio nella sua mente. Dopo aver riflettutto a lungo decide di togliersi la vita per sradicare l’abominio dal nuovo mondo finalmente pacificato, ma l’abominio non fa altro che passare nella mente di Vera.

Rispondi/Reply

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...